Dimmi che non vuoi morire

Dimmi che non vuoi morire di Massimo Carlotto e Igort.

La riconobbi subito nonostante il cappello che le nascondeva i capelli e un paio di occhiali scuri piuttosto improbabili in una notte di nebbia padana. Accesi una sigaretta e brindai al destino. Forse si era resa conto che ero migliore di Sainas. Mi sbagliavo. Come sempre.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: