Melma

Melma di Eraldo Baldini.

Anche se priva della testa, la bestia continuò a serrarsi intorno al petto di Diego; poi, poco a poco, la stretta si allentò e il corpo senza vita del flauto scivolò verso il basso. Con orrore mi resi conto che quelle creature avevano imparato ad avvolgersi alle loro vittime alla maniera dei serpenti. Figlie della Laguna, erano il frutto di una rapida e imprevedibile mutazione genetica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: