L’albero dei microchip

L’albero dei microchipdi Francesco Abate e Massimo Carlotto.Noi occidentali non vogliamo il pattume in mezzo ai piedi, così lo rifiliamo a chi non può lamentarsi. Pensa che nel porto nigeriano di Lagos ogni mese arrivano qualcosa come cinquecento container carichi di materiali elettronici scartati dai paesi industrializzati. Stiamo parlando di circa quattrocentomila computer. Finiscono nelle discariche a cielo aperto o vengono bruciati. E tutto questo nell’indifferenza generale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: